Lean Solutions

ingegneria ed innovazione

Category: logistica (page 1 of 2)

articoli riguardanti la logistica interna, la logistica integrata e la logistica distributiva.

Gli effetti della reputazione on-line su Ryanair

Consiglio a tutti la lettura di questo articolo pubblicato su Ninja marketing:

A lezione di cattiva reputazione da Ryanair

L’azienda viaggia a gonfie vele, eppure gli ultimi avvenimenti stanno minando la sua già traballante brand reputation.

Delivery74.com, un motore di ricerca per spedizioni

Il progetto di cui parliamo oggi si chiama delivery74 e consiste in un aggregatore per servizi di spedizione. L’idea è molto semplice: voi indicate mittente, destinatario, dimensioni e peso di quello che volete spedire, ed in cambio ottenete una lista di tutti i possibili servizi di spedizione delle poste e dei principali corrieri espressi, permettendovi così di scegliere quello che più soddisfa le vostre esigenze.

Logo delivery74

Logo http://www.delivery74.com

Una delle chiavi di successo del progetto è la semplicità. Se per indicare il mittente di una spedizione sul sito di DHL, UPS o di altri corrieri espressi serve indicare prima la nazione, poi la provincia, poi la località e poi il CAP; su delivery74 basta scrivere la località del mittente e selezionare poi uno dei risultati che appaiono nel menu a tendina (che è già collegato al Comune di appartenenza, alla provincia, alla regione, alla nazione e addirittura alle coordinate satellitari) grazie ad un potente web service open source.

mission

Fornire supporto tecnico-informativo adeguato alla propria esperienza, al tempo a disposizione e alle possibilità di ogni persona che abbia bisogno di spedire un oggetto.

Una volta arrivati all’elenco dei risultati è possibile, con molta semplicità, utilizzare i filtri a disposizione per selezionare solo una o più categorie specifiche di spedizioni in base ai servizi accessori: contrassegno, assicurazione, fermodeposito, ritiro a domicilio, …

vision

Essere il partner numero 1 di chiunque voglia spedire un oggetto.

Ovviamente è anche possibile filtrare i risultati in base al prezzo finale praticato al cliente oppure ordinarli secondo i giorni lavorativi impiegati per l’arrivo a destinazione (tempo di resa).

quali bisogni soddisfiamo

Per comprendere l’utilità e la concretezza dell’idea vediamo alcuni esempi reali di bisogni soddisfatti da delivery74, tra parentesi è indicato il bisogno principale:

  • Giorgio fa l’avvocato in provincia di Treviso e deve far arrivare un documento in provincia di Cagliari entro dopodomani (puntualità della consegna);
  • Alberto deve ricevere un basso realizzato a mano e su misura da un artigiano francese (bisogno princpale: movimentazione delicata del prodotto);
  • Luca si è appena laureato e vuole vendere su eBay i libri che ha usato all’Università (bisogni principali: conoscere in anticipo quanto gli costerà spedire i libri senza sapere ancora chi li comprerà e dove dovrà spedirli);
  • Nicola ha comprato da un venditore in provincia di Firenze delle candelette P-tex da snowboard, valore circa 1 euro (bisogno principale: conoscere la spedizione più economica);
  • Giorgia è a NYC e vuole spedire a casa i vestiti che ha comprato e che non le stanno in valigia (bisogno principale: conoscere la spedizione più economica con basso rischio di smarrimento).

Questa è una selezione di esempi basati sulle funzioni attualmente disponibili, funzioni che sono destinate ad espandersi secondo la road map disegnata per il progetto.

Come si legge nella pagina about, il sito è nato l’8 marzo 2011 essendo quindi il primo sito italiano ad offrire questo tipo di servizio ed uno dei primi al mondo.

Fino dalla sua nascita sono state presenti due importanti funzioni: la prima consiste nella ricerca dei servizi di spedizione da un mittente ad un destinatario specifici. Questa ricerca permette di avere risultati molto precisi visto che tiene conto di molti fattori come la regione di appartenenza oppure l’elenco delle località disagiate su cui i corrieri applicano un sovrapprezzo.

L’altra modalità di ricerca, che farà risparmiare ore a chi vende su eBay, permette di indicare solo la località del mittente e lasciare libera quella del destinatario, indicando solo la nazione dove si vuole spedire. Chi vende su eBay, infatti, non consoce a priori chi comprerà l’oggetto in vendita e quindi non conosce dove dovrà spedire l’oggetto. Per tale motivo è nata questa seconda modalità di ricerca nazionale.

Da pochi giorni è possibile utilizzare il servizio di ricerca anche per spedire all’estero (veramente c’è ogni angolo del mondo come dice lo slogan).

quando è necessario rivolgersi ad un mobility manager

se i tuoi dipendenti arrivano a lavoro in questo modo, è ora di chiamare un mobility manager!

se i tuoi dipendenti arrivano a lavoro in questo modo, è ora di chiamare un mobility manager!

peso massimo sollevabile manualmente

Chi lavora nella logistica si è posto oppure si è sentito chiedere almeno una volta nella vita la seguente domanda: qual’è il peso massimo che possso sollevare manualmente per legge e senza rischi per la salute?

Nonostante l’intento di chi pone la domanda sia quello di conoscere un valore limite oltre il quale movimentare il collo meccanicamente quindi miri ad ottenere una semplicissima risposta, un numero, non è ovviamente possibile rispondere in maniera così sintetica dato che il peso massimo sollevabile nella movimentazione manuale dei carichi (MMC) è frutto di alcune valutazioni tecniche della situazione specifica.

Per prima cosa individuiamo un limite superiore al problema; ovvero un peso limite sopra il quale sicuramente ogni dipendente non può operare manualmente ma esclusivamente assistito da altri lavoratori o, meglio, da idonei servomezzi.

Il panorama legislativo italiano ed internazionale è molto variegato e possiamo individuare, essenzialmente queste tre situazioni:

  • 30 kg per i lavoratori e  20 kg per le lavoratrici maggiorenni mentre 20 kg e 15 kg per lavoratori e lavoratrici (rispettivamente) minorenni, secondo il NIOSH;

  • 25 kg per i lavoratori e 15 kg per le lavoratrici, secondo l’allegato XXXIII al D.Lgs 81/08 che fa riferimento alla ISO 11228;

  • 20 kg per le donne, secondo la Legge 653/1934.

Il limite che (a mio parere) è corretto seguire è il secondo e questo per due motivi importanti. In primis si tratta della fonte legislativa più recente ed in secundis è quella più cautelativa delle tre elencate, in altre parole rispettando la seconda situazione vengono automaticamente rispettati anche i limiti delle altre due.

Va precisato che il limite dei 25 kg per gli uomini e dei 15 kg per le donne è un limite di peso in condizioni ideali, ovvero sicuramente non è possibile movimentare manualmente nulla di più pesante ma potrebbe altresì essere necessario un aiuto meccanico (o da parte di altri colleghi) anche per movimentare pesi più leggeri.

La movimentazione manuale dei carichi

Price: EUR 33,61

(0 customer reviews)

4 used & new available from EUR 24,90

Una corretta valutazione del rischio da movimentazione dei carichi (in assenza di movimenti molto ripetitivi) è quasi sempre svolta attraverso la procedura del calcolo del Lifting Index secondo il manuale NIOSH e delle altre tecniche collaterali sviluppate dagli esperiti del settore (tra tutti occorre ricordare Thomas Waters).

Tali tecniche saranno oggetto degli articoli dei prossimi giorni.

Older posts

© 2018 Lean Solutions

Theme by Anders NorenUp ↑