Poche ore fa Instagram ha lanciato una nuova funzione chiamata Hyperlapse che consente agli utenti di registrare dei filmati con la tecnica timelapse.

Introducing Hyperlapse from Instagram from Instagram on Vimeo.

Per chi non fosse molto ferrato di cultura fotografica, ecco cosa si intende per timelapse (da Wikipedia):

La fotografia time-lapse (dall’inglese ‘time’: “tempo” e ‘lapse’: “intervallo”, quindi fotografia ad intervallo di tempo), o semplicemente time-lapse, è una tecnica cinematografica nella quale la frequenza di cattura di ogni fotogramma è molto inferiore a quella di riproduzione. A causa di questa discrepanza, la proiezione con un frame rate standard di 24 fps fa sì che il tempo, nel filmato, sembri scorrere più velocemente del normale.

Questa nuova modalità di ripresa, che pone l’accento su come Instagram stia investendo molte risorse sul lato video oltre a quello “storico” delle fotografie, è disponibile (finora) solo per iOS, dunque chi dispone di un terminale Android dovrà attendere ancora poco (secondo quanto dichiarato dalla società).

In attesa di fare delle prove pratiche sul campo vi consiglio due articoli:

  • Instagram’s Hyperlapse App Turns Videos Into Time-Lapses in 2 Taps su Mashable: una buona introduzione all’argomento
  • We put Instagram’s Hyperlapse app to the test in Times Square su TheVerge: una prova pratica che fa capire la potenza dell’algoritmo di elaborazione video per stabilizzare la ripresa e dargli un effetto molto cinematografico.