Da poche ore il gigante di Mountain View ha creato una nuova entità per il suo social network: le community!

Per moltissimi aspetti, le comunità di Google Plus ricordano i Gruppi di Facebook. Si tratta quindi di raggruppamenti di iscritti accumunati da interessi comuni e con la possibilità di discuterne all’interno di uno spazio virtuale, ovvero la pagina della comunità. Mentre nelle cerchie era possibile scegliere chi seguire, l’adesione al gruppo avviene in modo spontaneo da parte dell’utente “entrante” sulla base dei suoi interessi e con lo scopo di trovare altre persone con cui condividere notizie, fotografie e qualsiasi altra cosa.

Analogamente a quanto succede sul social network della famiglia Zuckerberg, l’utente può essere invitato oppure fare richiesta su sua iniziativa per iscriversi ad un gruppo. Esistono gruppi pubblici e gruppi privati in base alle modalità con cui vengono accettati nuovi iscritti.

Da una prima analisi i gruppi di Facebook e le comunità di G+ possono sembrare la stessa cosa, ma andando più a fondo nell’analisi sono chiare alcune importanti diffferenze, soprattutto per quanto riguarda la politica di condivisione dei contenuti tra utenti della stessa comunità. Per un’analisi più approfondita delle differenze rimando a questo articolo.

Questa novità di Google Plus rappresenta un importante aggiornamento del social network di Google e lo staff di Lean Solutions ovviamente non è restata solo a guardare.

Infatti da ieri è attiva la comunità di Lean management che vuole accogliere tutte le persone interessante a nuovi strumenti di business management & administration come il business model canvas, la lean startup, l’analisi SWOT, la value stream mapping e moltissimo altro ancora.

Google Plus Communities logo

La differenza sostanziale rispetto al blog è che tutto verrà trattato in lingua inglese dando l’opportunità di incontrare persone da tutto il mondo con interessi comuni…cosa aspetti ad iscriveri?

Dimenticavo…iscrivendoti alla community avrai un’anteprima dell’articolo di domani!